Mangiamo Gift

cropped-logoblack1

idee-per-la-colazione-light-dietaCOMINCIAMO DALLA COLAZIONE!

Distribuzione dei pasti
Per favorire le peculiari modalità di utilizzo delle calorie da parte dell’organismo, l’assunzione calorica nel corso della giornata va distribuita come segue:

  • apporto calorico rilevante nella prima colazione,
  • apporto medio a pranzo
  • apporto leggero la sera

Sinteticamente: colazione ricca e cena povera. “Invita l’amico a pranzo, il nemico a cena”.

La colazione è il pasto principale della giornata. Deve essere completa di tutti i principi nutritivi : proteine, carboidrati e fibra

Fare un pasto completo significa dare un messaggio di tipo ormonale al nostro organismo e attivare il metabolismo.Se non mangiamo a sufficienza invece il messaggio sarà quello di carestia e di rallentamento….

Vediamo qualche esempio per capirci meglio e cominciare come si deve per un pieno di energia:

  • Spremuta di agrumi, 1 Uovo, fette biscottate integrali senza zucchero, marmellata senza zucchero, thè e qualche noce
  • Frutta fresca, pane integrale con prosciutto o bresaola , caffè nero o di orzo senza zucchero, yogurt naturale
  • Centrifuga di frutta fresca, yogurt naturale senza zucchero con muesli integrale con aggiunta di frutta secca (noci, nocciole, pinoli, cc.)
  • Frutta fresca, ricotta fresca con miele, granella di nocciole e cacao amaro, cereali integrali con caffè d’orzo.
  • Succo di mela senza zucchero, crepes preparate con farina integrale e senza zucchero farcite con marmellata senza zucchero e scaglie di cocco, una tazza di latte intero oppure in caso di intolleranze anche di riso o soja con pane o fette  integrali con marmellata senza zucchero.
  • Frutta fresca, una bella fetta di crostata preparata senza zucchero e con farina integrale (vedi ricette gift sul sito www.cadelach.it) , una tazza di caffè o tè e una bella manciata di frutta secca
  • Centrifuga di frutta fresca, uova strapazzate possibilmente senza sale, gallette di riso con miele o marmellata caffè o thè

Ecco 7 giorni diversi, un nuovo modo di concepire la colazione. Provare per credere!!!!

ALCUNE REGOLE PER UNA SANA PRIMA COLAZIONE

  1. SALTARE LA PRIMA COLAZIONE AUMENTA IL RISCHIO DI SOVRAPPESO E OBESITA’
  2. LA PRIMA COLAZIONE E’ PARTE FONDAMENTALE DELL’INTERA NUTRIZIONE GIORNALIERA, DEDICARE ALMENO 15 MINUTI E FARLA SEDUTI A TAVOLA
  3. ASSUMERE SEMPRE ANCHE UNA FONTE PROTEICA GIA’ AL MATTINO PER ASSICURARE UN GIUSTO APPORTO TOTALE E UN CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL METABOLISMO
  4. UNA BUONA PRIMA COLAZIONE MIGLIORA LE PRESTAZIONI INTELLETUALI, MIGLIORA L’ATTENZIONE ED IL RENDIMENTO DELLA GIORNATA
  5. MASTICARE BENE PER EVITARE FERMENTAZIONI E AIUTARE I PROCESSI DIGESTIVI
  6. UNA BUONA PRIMA COLAZIONE DEVE ASSICURARE ANCHE FINO AL 40%  DELL’INTERA RIPARTIZIONE CALORICA GIORNALIERA
  7. VARIARE SPESSO I TIPI DI COLAZIONE, RENDERLA COLORATA E DIVERSA OGNI GIORNO
  8. GODITI LA TUA PRIMA COLAZIONE
  9. EVITARE DI LEGGERE, GUARDARE LA TV O LAVORARE AL PC: IL SENSO DI SAZIETA’ ARRIVA PRIMA E SRA’ REALE
  10. LA COLAZIONE E’ DIMOSTRATO MIGLIORA IL COMPORTAMENTO ALIMENTARE (OSSIA I PASTI SUCCESSIVI SARANNO PIU’ EQUILIBRATI)

Di seguito alcune ricette consigliate 

PANE FATTO IN CASA

INGREDIENTI: 1 KG DI FARINA INTEGRALE, 750 ML DI ACQUA, 3-4 CUCCHIAI DI MIELE (AL POSTO DELLO ZUCCHERO:  VERRÀ COMUNQUE FERMENTATO DAI LIEVITI), 3 PIZZICHI DI SALE MARINO INTEGRALE, 1 CUBETTO DI LIEVITO FRESCO, SEMI A PIACERE ( VOLENDO, ANCHE LASCIARE UNA NOTTE A BAGNO)

Impastare gli ingredienti in una ciotola capiente mescolandoli con un cucchiaio di legno, fino a che il cucchiaio stia in piedi da solo. Mettere l’impasto a lievitare in un luogo tranquillo per circa 3 ore: il volume quasi raddoppierà. Finita la prima lievitazione si procede a un secondo impasto energico, con un pochino di farina. Il pane e finalmente pronto per la seconda lievitazione quando l’impasto è diventato morbido ed elastico. Se tende ad attaccarsi al tavolo durante la lavorazione, significa che manca farina. In questa fase è possibile aggiungere ancora semi di vario tipo a piacere.

PIZZA INTEGRALE

INGREDIENTI: 1KG DI FARINA INTEGRALE, 1 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA, 500ML DI ACQUA TIEPIDA, 2 CUCCHIAI DI OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA E 2 CUCCHIAI DI OLIO SALE MARINO INTEGRALE

Disporre la farina sul tavolo formando un incavo, dopodiché si aggiunge l’acqua, il lievito e gli altri ingredienti e si comincia a lavorare il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e morbido. Lo si copre con un panno umido e si lascia lievitare fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume, è necessario preriscaldare il forno prima di infornare la pizza. La pasta va stesa in una teglia unta con olio e poi guarnita.
ATTENZIONE: conviene prima far cuocere la base con il pomodoro e aggiungere solo negli ultimi minuti la mozzarella o altra farcitura che richiede cottura: meno cuciniamo gli ingredienti aggiuntivi (mozzarella in particolare), più leggero sarà il risultato finale.

ANTIPASTI DI VERDURE

antipastiPINZIMONIO CON SALSETTA CADELACH

INGREDIENTI: CAROTE, ZUCCHINE, PEPERONI, CETRIOLI, FINOCCHIO

PER LA SALSETTA: Ricetta base della maionese 60 % con aggiunta di senape 40%

1 cucchiaio di senape a cui aggiungo 3 rosse d’uovo e montare l’impasto con una frusta o planetaria poi pian piano aggiungere l’olio extravergine di oliva e continuare a montare fino a raggiungere una buona consistenza, unire quindi il sale e il pepe e un po’ di limone o aceto. Aggiungere quindi 2 cucchiai di senape e la salsa è pronta

INSALATA DI VERDURE, CIPOLLE E ARANCE

INGREDIENTI: FINOCCHIO, CIPOLLA DI TROPEA O CIPPOLLOTTI FRESCHI, ARANCE

Tagliare delle verdure a piacere : finocchio fresco, cipolla di tropea o cipollotti freschi e delle fettine di arance. Condire con olio, sale e pepe.

TIMBALLO DI VERDURE GRIGLIATE AL TIMO (ZUCCHINE, MELANZANE, POMODORI, PEPERONI)

INGREDIENTI: ZUCCHINE, MELANZANE , POMODORI, PEPERONI

Tagliare a fettine sottili le verdure e grigliarle con un filo d’olio e sale. Adagiarle in una pirofila e formare dei strati di verdure . Mettere in forno e servire  calde.
Se vogliamo rendere un piatto unico possiamo aggiungere del formaggio di buona qualità tra le verdure e del formaggio grana grattugiato prima di infornare.

PRIMI PIATTI O PIATTI UNICI

RISO VENERE CON SEPPIE E ZUCCHINE  O  CON PERE, FORMAGGIO E PEPE FRESCO

INGREDIENTI: RISO VENERE, SALE, OLIO, AGLIO , BRODO VEGETALE, SEPPIE , ZUCCHINE, PREZZEMOLO, CIPOLLA, OPPURE PERE, FORMAGGIO MORBIDO , PEPE FRESCO

Ottima soluzione per chi ha poco tempo e vuole curare la propria alimentazione è quella di far bollire qualche porzione in più di riso e cambiare poi la ricetta per riscoprire un gusto e un piatto nuovo ogni giorno. Ma vediamo come procedere:
Portare ad ebollizione l’acqua leggermente salata, versare il riso e portare a cottura (circa 30-35 minuti). Lasciamolo un po’ più al dente e ultimeremo poi la cottura con gli ingredienti che scegliamo.
Ottimo l’abbinamento con frutta (pere o melone) e formaggio (taleggio o stracchino o comunque un formaggio morbido da tagliare a pezzetti e aggiungere a cottura ultimata, oppure con il pesce e verdure (seppie oppure cape sante o gamberoni).
Una volta terminata la cottura scolare il riso e raffreddare la parte che non utilizziamo subito (meglio se si è dotati di abbattitore di temperatura).
In una teglia rosoliamo con un filo d’olio e aglio le seppie precedentemente lavate e curate e tagliate a striscioline sottili e poi a cottura quasi ultimata (ci vogliono circa 15 minuti) inseriamo anche le verdure tagliate a dadini (carote e zucchine).
Per preparare la nostra ricetta quotidiana prendiamo poi una casseruola e imbiondiamo un trito di cipolla con un filo d’olio extravergine di oliva, versare quindi il riso e tostarlo leggermente, aggiungere poi un po’ di brodo vegetale caldo e versare poi il pesce con le verdure. Mescolare aggiungendo se necessario ancora un po’ di brodo per ultimare la cottura. Impiattare cospargendo con una macinata di pepe nero e del Prezzemolo tritato.

menu-2CREMA DI ZUCCA E PATATE CON POLIPO SCOTTATO

INGREDIENTI PER LA CREMA DI ZUCCA: 1 CIPOLLA 750 GR DI ZUCCA, 250 GR DI PATATE, 500 ML DI ACQUA O BRODO SALE, PEPE

Fare imbiondire una cipolla in un tegame con dell’olio. Pelare la zucca e le patate, tagliandole a pezzetti. Versarle nel tegame aggiungendo brodo o acqua, sale e pepe (quanto basta).
Cuocere 30 minuti e poi frullare.
Servire con goccia d’olio e per renderla più saporita anche con della ricotta affumicata o delle speck croccante.

CREMA DI ZUCCA CON NIDO DI RISO VENERE E QUENELLES DI RICOTTA ALLE ERBE

In questa ricetta ci manca solo il procedimento per le quenelles. Sono molto semplici perché basta unire della ricotta fresca con dell’aglio tritato e prezzemolo. Mescolare e amalgamare il tutto e formare le quenelles utilizzando due cucchiai.
A questo punto mettere nel piatto la crema di zucca e al centro mettere il riso venere e adagiarvi sopra le quenelles di ricotta. Cospargere con un filo d’olio e una macinata di pepe fresco.

FARFALLE DI PASTA DI  FARRO INTEGRALE CON CICORIELLA E CALAMARI MEZZANI

INGREDIENTI: PER LA PASTA BASE: 350 GR. FARINA DI FARRO INTEGRALE E 150 GR. FARINA DI GRANO TENERO INTEGRALE, 4 UOVA, 1 TUORLO, SALE-OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA E VINO BIANCO;
PER LE CICORIE: 40 GR. CICORIETTE
PER I CALAMARI: 60 GR. CALAMARI A LISTERELLE, 1 CIUFFO DI CALAMARI, Q.B OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA E PEPERONCINO FRESCO, 100 GR. POMODORINI CILIEGIA, 40 GR. CIPOLLOTTO;
GUARNIZIONE: Q.B. FOGLIE DI CICORIE a JULLIENNE E 1 CIUFFO DI CALAMARI.

Per la pasta: preparare la pasta lavorando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, farla riposare per 15 minuti coperta con pellicola. Tirare la foglia e adagiarla sull’asse di legno e tagliarla a rettangolo di 6cm x 4, piegarla ai lati dalla parte lunga dandogli una forma a farfalla.

Per la salsa: in un saltiere scottare il cipollotto tagliato a fettine sottili con l’olio, unire i calamari e il peperoncino; unire poi i pomodori e fare insaporire il tutto.

Cuocere le farfalle in acqua salata con la cicoria, scolare e versare in una padella, amalgamare sul fuoco con poco olio crudo, lasciarla riposare per un minuto (coperta), lucidarla con poco olio ed amalgamarla nuovamente.
Versare le farfalle nella fondina bianca, guarnirla con sopra il ciuffo di calamari e la cicoria fresca.

menu-3LINGUINE INTEGRALI CON VONGOLE E RUCOLA

INGREDIENTI: VONGOLE: 250 GR, VONGOLE,  OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, CIPOLLA, SEDANO, GAMBI DI PREZZEMOLO, AGLIO, POMODORI, VINO BIANCO;
FINITURA:  OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, 70 GR. LINGUINE, PREZZEMOLO, Q.B. SALE E PEPE, 20 GR. RUCOLA.

In una casseruola fare un fondo con olio extra vergine, cipolla, sedano, gambi di prezzemolo e aglio, aggiungere le vongole, il vino bianco e coprire. Sgusciare le conchiglie e filtrare il brodetto. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Nel frattempo scaldare in un saltiere l’olio extra vergine e le vongole con il proprio brodo. Scaldare la pasta ancora al dente, versarla nella padella, aggiungere un po’ di acqua di cottura, l’olio extra vergine, la rucola tagliata a julienne, il prezzemolo tritato e farlo saltare in padella fino a quando tutto e ben amalgamato.
Sistemare le lingue al centro del piatto e guarnire con prezzemolo tritato.

SECONDI PIATTI

tacchinoROLLATINA DI TACCHINO CON SALSA AGRA DI RIBES ROSSO

INGREDIENTI: 550 GR. FESA DI TACCHINO, UN CESPO DI RADICCHIO DI CHIOGGIA, 150 GR. DI ZUCCHINE, 150 GR. RIBES ROSSO, UN PO’ DI ACETO BALSAMICO.

Preparare 5 fettine di tacchino battute e adagiarmele su un foglio di pellicola. A parte scottare il radicchio di Chioggia scottato in acqua bollente con una po’ di aceto balsamico. lavare le zucchine e tagliarle a striscioline lunghe 5 cm. Adagiare sul tacchino le foglie aiutandoci con la pellicola, formando dei salsicciotti che cuoceremo in padella per una decina di minuti. A parte scaldare a fuoco moderato l’aceto assieme al ribes schiacciato con una forchetta e lasciare cuocere fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Disporre al centro del piatto la salsa di ribes e intorno le rollatine tagliate a fettine.

FILETTI DI SOGLIOLA DORATI ALLE MANDORLE, CAPPERI E LIMONE CON ORTAGGI

INGREDIENTI: PER LA SOGLIOLA: 5 FILETTI DI SOGLIOLA, MANDORLE A FILETTI, 30 GR. PANE GRATTUGIATO INTEGRALE , 20 GR UOVA, Q.B. SALE E PEPE BIANCO;
PER LA SALSA: 10G CAPPERI PICCOLI, 5 SPICCHI DI LIMONE A VIVO, BRODO DI PESCE Q.B., PEPE BIANCO E SALE Q.B.
PER IL GIARDINETTO: CAROTE TAGLIATE A ROMBETTI, ZUCCHINE TAGLIATE A ROMBETTI, 20GR. CAVOLFIORI TAGLIATI A PEZZETTI, RAPANELLO TAGLIATI A METÀ, OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, Q.B SALE E PEPE.

Per la sfoglia: passare i filetti di sogliola nell’uovo sbattuto insaporito col sale, sgocciolarli e panarli nel pane integrale  grattugiato con le mandorle. Cuocere i filetti di sogliola in padella con olio di oliva dorandogli entrambi i lati. Sgocciolarli e metterli sopra un foglio di carta assorbente.

Per la salsa: in una casseruola portare ad ebollizione il brodo di pesce, toglierlo dal fuoco e montarlo con l’olio etra vergine di oliva, regolare di gusto e aggiungere i capperi e gli spicchi di limone pelati a vivo.

Per le verdure: sbiancare separatamente le verdure in acqua bollente e salata, scolarle e raffreddarle in acqua e ghiaccio, scolarle e conservarle in un contenitore coperto. ( prima di servirle rigenerarle in padella con l’olio, sale e pepe.)

Questo piatto verrà servito in un piatto piano con al centro il giardinetto di verdure, adagiare sopra il filetto di sogliola intercalati, versare attorno la salsa di capperi e limone.

DESSERT

PASTA FROLLA GIFT

Continuiamo con le nostre preparazioni base. La pasta frolla è una splendida base per le nostre crostate di frutta fresca o cotta, oppure per la preparazione di semplici biscotti, magari con l’aggiunta di gocce di cioccolato, decorazioni di mandorle tritate e quant’altro la ns. fantasia ci potrà suggerire. Ecco le dosi e preparazione.

INGREDIENTI:
250 GR. DI FARINA INTEGRALE
1 UOVO INTERO
80 GR. DI MIELE
40 GR. DI BURRO
40 CC. DI ACQUA FRIZZANTE GHIACCIATA
1/2 BUSTINA DI LIEVITO VANIGLIATO
BUCCIA GRATTUGIATA DI MEZZO LIMONE

Preparazione:
Premetto che io uso in tutte le mie preparazioni un semplice robot da cucina. ammetto sono un pò anomala ma non amo molto mettere le mani in pasta, perlomeno nella prima fase, quella dell’amalgama. Se avete un robot da cucina: inserite tutti gli ingredienti, azionate ed appena si è formata una palla, spegnate, raccogliete l’impasto, mettetelo in un telo o carta stagnola e fatelo riposare in frigo per almeno 30 min. Se non avete il robot: in una coppa mettete la farina, fate un foro al centro e mettete l’uovo e il burro a pezzetti, iniziate ad amalgamare, subito dopo mettete il miele, la buccia grattugiata del limone, il lievito e l’acqua ben fredda. Con le mani o una forchetta cercare di amalgamare il tutto. Quando si sarà compattata un po’, portate l’impasto su una superficie adatta e lavoratela velocemente cercando di ottenere un impasto bello liscio. Mette in frigo per 30 minuti. Trascorsi i quali potrete usare tutto l’impasto, se vi serve, o dividerlo in 2 o 3 parti e surgelarlo per future preparazioni.

BISCOTTI ALLA QUINOA BRUTTI MA BUONI

INGREDIENTI:
100 GR. FARINA INTEGRALE DI FRUMENTO
50 GR. QUINOA BIO
50 GR. CA DI SUCCO DI MELA  O ARANCIA DOLCE
40 ML OLIO MONOSEME
20 GR. MIELE (VI ASSICURO CHE SONO SUFFICIENTI)
CANNELLA 1 CUCCHIAINO ABBONDANTE
UNA MANCIATA DI GOCCE DI CIOCCOLATO FONDENTE *
CACAO AMARO , SE VOLETE

*ho fatto a pezzettini tre quadrotti di ciocco fondente

Mettete la quinoa in un colino a maglie strette e lavatela bene sotto l’acqua corrente, per eliminare la saponina naturale, che potrebbe rilasciare un retrogusto amaro.
Mettetela a cuocere per assorbimento su fuoco dolcissimo con circa 150 g di acqua. Occorreranno circa 15 minuti. Scolate l’eventuale acqua residua, rimettete nel colino, premete col dorso di un cucchiaio , per eliminare quanta più acqua possibile e fate raffreddare.
Mescolate in una coppa la farina, la quinoa e tutti gli ingredienti tranne il succo. Aggiungete il succo poco alla volta, in modo da non metterne troppo( la quantità di succo dipende da quanta acqua è rimasta all’interno della quinoa)  Non sarà un impasto elastico, dovrete più compattarlo con le mani che impastarlo. Quando sarà diventato omogeneo, stendetelo con le mani su un piano da lavoro, distribuite le gocce di cioccolato, arrotolate e formate un filoncino dal diametro di circa 5 cm. Avvolgetelo in pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno due ore.
Srotolate ed eliminate la pellicola e tagliate con un coltello molto affilato (ottimo uno in ceramica se l’avete) dei dischi non troppo sottili, appoggiateli sulla placca coperta di carta forno, spolverate con cacao in povere, se volete.
Cuocete in forno caldo a 180° ventilato per 30 minuti, controllate, il colore dorato sarà indicativo.
Fateli raffreddare bene su una gratella.

Si conservano benissimo, come tutti i biscotti, impilati l’uno sull’altro e avvolti in un tubo fatto con alluminio da cucina.

CUOR DI MELA (DOSE PER 24 BISCOTTI)

INGREDIENTI:

BASE: RICETTA DELLA PASTA FROLLA GIFT (PAG 1)
RIPIENO:
1 MELA
2 CUCCHIAI MARM S.Z. ALLE ARANCE AMARE O ALTRO GUSTO A PIACERE,
2 CUCCHIAI FARINA DI MANDORLE
2 GOCCE DI ESSENZA AL RHUM

Fare la pasta frolla e ricavarne dei dischetti in numero pari. Tagliare a tocchettini la mela e cuocerla per 10′ con 2 cucchiai di marm. s.z.
Aggiungere 2 gocce di essenza di rhum e 2 cucchiai di farina di mandorle per asciugare un po’ il ripieno.
Posare una piccola quantità di mele su un dischetto di pasta frolla. Appoggiarne sopra un altro e sigillare con la forchetta. Spennellare con uovo e latte.
Infornare a 160° per 15/20′

Volendo, a fine cottura spennellare di nuovo con un velo di marm. s.z.

torta-1TORTINE ROVESCIATE DI RICOTTA

INGREDIENTI:
300 GR. DI RICOTTA
40 GR. DI MIELE
2 TUORLI D’UOVO
50 GR. DI GOCCE DI CIOCCOLATO
50 GR. DI FARINA INTEGRALE
50 GR. DI AMIDO DI MAIS
60 GR. DI MIELE
2 UOVA INTERE
1 CUCCHIAINO DI LIEVITO PANEANGELI
1 BUSTINA DI VANILLINA

Preparazione:
Iniziamo a prendere 2 ciotole. Una servirà per l’impasto del ripieno e l’altra per l’impasto della torta. Nella prima ciotola mettiamo i 2 tuorli e i 40 gr. di miele e lavoriamo con le fruste fino a quando il tutto risulterà ben montato, aggiungiamo la ricotta e le gocce di cioccolato. Lasciamo da parte. Ora, nell’altra ciotola, lavoriamo le 2 uova con i 60 gr. di miele e lavoriamo con le fruste fino a quando risulteranno ben montati, aggiungiamo le 2 farine mescolate tra di loro, completiamo con la vanillina e con il cucchiaino di lievito.
Prepariamo gli stampini, meglio se in silicone. Mettiamo alla base di ogni stampo un dischetto di carta forno e iniziamo a mettere l’impasto di ricotta, lasciando tutto intorno al bordo uno spazio che sarà riempito dall’impasto della torta fino a coprire completamente il ripieno di ricotta. Mettete in forno a 170° per circa 20 minuti o fino a cottura del dolce. Fate la classica prova stecchino. Fate raffreddare un pò, rovesciate i dolcini e togliete la carta forno. Le vostre tortine  sono pronte da gustare!!! Con le suddette quantità otterrete 8 tortine. Se preferite, potete optare per una torta unica.